Alexandre ALEXEIEFF1901-1982
Nasce a Kazan (Russia) il 1 agosto 1901. Trascorre la giovinezza a Costantinopoli, poi studia da cadetto a San Pietroburgo, ma dopo la Rivoluzione emigra a Parigi, dove lavorerà come costumista teatrale, illustratore e incisore, realizzando pregevoli opere nel legno e nel metallo, nel linoleum, acquetinte e utilizzando tecniche da lui modificate e rielaborate; illustrerà moltissimi libri. Nel 1929 Ŕ colpito da tubercolosi. Inventa in questi anni lo schermo di spilli, costituito da un pannello trafitto da centinaia di migliaia di spilli, variamente illuminati da due faretti: l'assorbimento della luce dovuto alle variazioni di profonditÓ di immersione degli spilli crea gradazioni diverse di grigio, consentendo la costruzione di immagini complesse e modificabili. Fotografando le successive modifiche, ottiene un effetto morbido di animazione. Nel 1930 conosce Claire Parker, che diventa la sua compagna e lavora con lui. Insieme, nel 1933, presentano in una sala parigina il primo cortometraggio (otto minuti) realizzato con questa tecnica originale: "Une nuit sur le Mont Chauve" (Una notte sul Monte Calvo), libera interpretazione dell'opera di Mussorgski. L'opera incontra i giudizi più entusiasti, e seguiranno negli anni una ventina di altre pellicole realizzate con la stessa tecnica (vedi filmografia, in questa pagina).
L'artista muore a Parigi (Francia) il 9 agosto 1982.

Filmografia

1933Une nuit sur le Mont Chauve(Una notte sul Monte Calvo)
1935Parade de chapeaux(Sfilata di cappelli)
1935La belle au bois dormant(La bella addormentata nel bosco)
1938Huilor()
1938Les oranges de Jaffa()
1938Balatum()
1943En passant(Passando)
1944Chants populaires n. 5(Canti popolari n. 5)
1951Fumées(Fumate)
1952Masques(Maschere)
1954Nocturne(Notturno)
1955La sève de la terre()
1957Cent pour cent(Cento per cento)
1958Anonyme Automation(Anonima automazione)
1960Divertissement(Divertimento)
1963Le nez(Il naso)
1966L'eau(L'acqua)
1972Tableaux d'une exposition(Quadri di un'esposizione)
1980Trois thèmes(Tre temi)
  • Pagina su Alexandre Alexeieff nel sito Filmski.net di Zagabria: www.filmski.net/dossier/260