Gino D'ANTONIO1927-2006
Nasce a Milano (Italia) il 16 marzo 1927. Debutta a vent'anni, realizzando Jess Dakota per le Edizioni Della Casa, e nel 1951 approda al settimanale Il Vittorioso con "Il trasvolatore delle Alpi". Disegna alcuni episodi di Pecos Bill e di Oklahoma per Mondadori.
Dal 1956 collabora per una decina d'anni con l'agenzia inglese Fleetway disegnando numerose storie di guerra. A metà degli anni Sessanta concepisce, insieme a Renzo Calegari la collana "La storia del West" (inizialmente proposta all'interno della Collana Rodeo dell'editore Bonelli), una vera storia del leggendario Ovest e dei suoi protagonisti raccontata attraverso la lunga e documentata saga familiare dei MacDonald.
Nel 1971 incomincia a collaborare anche con Il Giornalino, di cui diventa responsabile del settore fumetti nel 1987, dando vita a numerosi personaggi, come Jim Lacy (1971, su testi di Alberto Ongaro), Soldato Cascella (1972, testi e disegni suoi) e Susanna (1975, testi suoi e disegni di Tacconi e Polese).
Collabora fin dall'inizio (1976) con la prestigiosa collana
Un uomo un'avventura della Cepim (Bonelli).
Nel 1980 tra gli autori scelti dalla francese Librairie Larousse per la collana a fumetti quindicinale "Histoire du Far West".
Insieme a Ferdinando Tacconi realizza anche un'ampia storia della Seconda guerra mondiale.
Negli ultimi anni si dedica soprettutto alla sceneggiatura, confermandosi un autore completo e maestro del fumetto.
Muore alla vigilia di Natale, il 24 dicembre 2006.
  • Gino D'Antonio. "Guerrieri del West", Sonzogno, settembre 1981. Volume antologico a colori con gli episodi "Il grande fiume" e "Giorno di gloria", riedizione dalla collana Storia del West (Cepim).