Rafael FORNÉS COLLADO 1917-2005
Nasce nel quartiere Vibora dell'Avana (Cuba) il 6 ottobre 1917. Artista di valore (dirigerà, tra l'altro, El Pitirre, importante settimanale umoristico svincolato dall'"imperialismo yankee") ma praticamente sconosciuto all'estero, si forma artisticamente al di fuori delle scuole di grafica e disegno, volendo seguire un proprio percorso originale e autonomo. Invogliato dal padre, lavora e disegna, finché nel settembre 1936 riesce a pubblicare sulla Revista Rosa – supplemento settimanale del quotidiano Avance – la prima tavola di "José Dolores", una serie di efficacia espressionista che per tre anni, con cadenza settimanale, illustrerà con arguzia momenti della vita quotidiana del popolo cubano.
Le tavole di "José Dolores" saranno ristampate qualche anno dopo sul quotidiano Información, dove l'autore lavora come ritoccatore di fotografie.
Esaurito il ciclo di "José Dolores", Fornés propone al direttore di Información, che la accetta, la nuova serie di "Don Sabino", un singolare, poetico Candide dei nostri giorni. Il personaggio nasce nel 1957, e continuerà anche successivamente al trionfo della Rivoluzione (1° gennaio 1959). Sempre venate da un sottile umorismo, le strisce e le tavole di "Don Sabino" vengono via via assumendo caratteri decisamente surreali... sinché si ritengono troppo lontane dai problemi del popolo cubano, che sta attraversando una delle prime aspre crisi economiche del periodo rivoluzionario: la pubblicazione delle ultime storie avviene nel 1963.
Sconosciuto all'estero, dimenticato in patria, Fornés viene doverosamente, seppure tardivamente, riscoperto e rivalutato solo dopo il 2002.
Muore all'Avana (Cuba) il 18 dicembre 2005.

La foto in alto a sinistra risale al 1990, scattata a Cuba da Perfecto, fotografo del settimanale Palante, al maestro e a Dario Mogno (vedi cliccando la foto completa e ingrandita).

  • "Apuntes de un dibujante y una entrevista: Rafael Fornés Collado, poeta del plumín" in Revista latinoamericana de estudios sobre la historieta n. 8 (dicembre 2002). Vengono riproposti, sempre in lingua spagnola, due pezzi apparsi in un introvabile numero di Signos del 1976, la rivista di Santa Clara diretta da Samuel Feijóo.
    CLICCANDO QUI o sulla copertina a destra, si puņ leggere l'estratto della rivista in formato PDF (680 K).