Giuseppe "Pinù" INTINI1939
Nasce a Castellana Grotte (Bari, Italia) il 16 marzo 1939. Esordisce a vent'anni nel 1959 con "Celestino", quattro tavole su Jolly.
Nel 1960 comincia la lunga e ricca collaborazione con S. Antonio e i fanciulli (che diventerà nel 1963 Messaggero dei ragazzi), creando la serie di "Ciuffo e Mike" e, nel 1961, il primo racconto lungo "Riccio Flint e il tesoro dei suoi stivali", di venti pagine.
Nel 1968 pubblica "La tragica gara verso il Polo Sud", un racconto storico di dieci tavole, in Esploriamo, mentre inizia in Germania la pubblicazione di Ciuffo e Mike (Schopf und Mike) in Sendbote der Hl. Antonius (edizione tedesca del Messaggero di S. Antonio), che proseguirà fino al 1972 (45 tavole, di cui 38 inedite in Italia). Nello stesso anno comincia anche la serie a striscia di Fra' Canario, sul Messaggero di S. Antonio in varie lingue, e "I miracoli di S. Antonio" sul Santo dei micaroli (23 tavole di episodi storici, fino al 1970) seguìto da "L'eroe di Palidoro" (1969), "Naufragio nello spazio" (1970) e "Don Vesuvio" (1972).
Oltre all'attività di illustratore e autore di fumetti come redattore del Messaggero dei ragazzi (dove illustra anche una collana di libri per ragazzi e varie edizioni del diario scolastico "Lo svegliarino", collabora con l'editrice La Scuola di Brescia, in particolare per libri per l'insegnamento delle lingue.
Nel 1970 comincia la serie di 6 episodi di "Ottaviano da Castellana" per Il piccolo milite, durata fino al 1974.
Nel 1972 sul Messaggero di S. Antonio in edizione italiana per gli emigrati comincia a pubblicare "Le nuove storie di Bertoldo" (15 episodi da quattro pagine, fino al 1975).
Nel 1975 comincia a pubblicare la striscia umoristica "Redazione zero" su Stampaveneta (qualche striscia apparirà nel 1979 su Wow). Nello stesso anno pubblica "Giasone" e "Medea" su Ileade, una raffinata rivista di pompe funebri.
  • Umberto Volpini. "Il fumetto veneto-11: Pinù Intini" in Wow n. 15, dicembre 1977, Luigi F. Bona Editore, Milano.