René PELLARIN (Pellos)1900-1998
Nasce a Lione (Francia) il 22 gennaio 1900. Lascia la scuola per contribuire al bilancio familiare; dopo aver fatto diversi mestieri (dall'arredatore al pianista, dal litografo al grafico), inizia la carriera artistica in Svizzera disegnando manifesti e vignette umoristiche su Le Gugusse. All'inizio del 1930 si trasferisce a Parigi, specializzandosi in illustrazioni e vignette sportive. Nel 1935 dà vita a Riri, Gogo e Lolo, protagonisti di un fumetto per ragazzi pubblicato su L'Intransigeant, cui seguiranno il simpatico e sprovveduto Monsieur Pepiton, lo sportivo Jacques Ardent e il fantascientifico Futuropolis, comunemente considerato il suo capolavoro. Durante l'occupazione tedesca, continua a lavorare come disegnatore sportivo, prendendo anche parte alla Resistenza. Nel 1946 torna ai fumetti disegnando Durga-Râni su testi di Jean Sylvère e due anni dopo dà vita ad Atomas, una serie di fantascienza incentrata sul vecchio tema dello scienziato pazzo che vuole conquistare il mondo.
Dal 1948 al 1981 si dedica prevalentemente a Les Pieds Nickelés, gli anarcoidi antieroi creati nel 1908 da Louis Forton, realizzando un centinaio di episodi e donando una seconda giovinezza a queste vecchie glorie del fumetto francese. All'inizio degli anni Ottanta, dopo aver disegnato il fantascientifico Novopolis su testi di Pierre Pascal, va in pensione pur continuando di tanto in tanto a collaborare con varie riviste con illustrazioni di carattere sportivo.
Muore a Cannes (Francia) l'8 aprile 1998.