Georges PICHARD1920-2003
Nasce a Parigi (Francia) il 7 gennaio 1920. Si diploma alla Scuola d'arti applicate di Parigi (dove ritornerà come professore di disegno nella seconda metà degli anni Quaranta) e si occupa per qualche tempo di pubblicità, fondando in seguito una propria agenzia. Alla fine della Seconda guerra mondiale collabora con illustrazioni e vignette umoristiche a Le Rire e disegna qualche tavola a fumetti per La Semaine de Suzette. Illustra inoltre libri per la "Bibliothèque de Suzette", come "M.P.A. conte Cousin Luc" (di Mary Fitt, Éditions Gautier-Languereau, Parigi, 1958).
Nel 1964 inizia un lungo e proficuo sodalizio con lo sceneggiatore Jacques Lob, dando vita a Ténébrax, a Ulysse (una rilettura in chiave fantascientifica dell'"Odissea"), al simpatico Submerman e alla dolce Banche Epiphanie, un'eroina che non ha nulla da invidiare alle sfortunate protagoniste dei feuilleton ottocenteschi.
Nel 1970 crea l'affascinante e prorompente Paulette su testi di Georges Wolinski e nel 1976 Caroline Choléra su testi di Daniel Dubos, accentuando sempre più il taglio erotico delle sue tavole. Tanto che nel 1977 il suo Marie-Gabrielle de Saint-Eutrope incappa nei rigori della censura. Da allora produce quasi esclusivamente fumetti erotici; tra questi bisogna ricordare almeno Carmen, dal romanzo di Mérimée, un seguito di Marie-Gabrielle, e "Les 110 pillules".
Muore nel 2003.