Antonio RUBINO1880-1964
Nasce a Sanremo (Imperia, Italia) il 15 maggio 1880.
Inizia a collaborare con il Giornalino della Domenica nel 1907 e alla fine dell'anno successivo passa al Corriere dei piccoli, diventando uno dei più prolifici e importanti autori di questo popolarissimo settimanale, per il quale disegna la testata, inventa fregi, illustra racconti e poesie, crea numerosi personaggi: da Pierino (il bambino perseguitato da un ossessivo pupazzo del quale non riesce a disfarsi) a Quadratino, da Pino e Pina a Lola e Lalla. Durante la Prima guerra mondiale collabora assiduamente a La Tradotta, "giornale settimanale della 3a armata" destinato ai soldati, per il quale crea il caporale C. Piglio, sempre pronto a elargire consigli non richiesti a chiunque gli capiti a tiro, e l'eroico Muscolo Mattia.
Nel 1927 passa al Balilla, disegnando le favole di Esopo, e due anni dopo fonda e dirige Mondo Bambino (1930-1931) per i grandi magazzini La Rinascente di Milano.
Almeno dal 1926 collabora anche con la Casa Editrice Cartoccino di Monza, per la quale illustra, tra l'altro, la "Antologia poetica del fanciullo" di Alberto Dorico (novembre 1926) e dirige nel 1929 la collana illustrata "Un libro una lira".
Nel 1931 inizia la lunga collaborazione con Mondadori, assumendo la direzione di Topolino (e di Paperino) dal 1935 al 1940.
Si dedica anche all'animazione (occupandosi tra l'altro de "Il paese dei ranocchi" e di "Crescendo rossiniano") e alla pittura.
Nel 1955 riprende a collaborare con il Corriere dei piccoli, ma il suo affascinante e personalissimo stile liberty non incontra più il favore del pubblico e nel 1959 si ritira definitivamente.
Muore a Baiardo (Imperia, Italia) il 1 luglio 1964.

Per il Corriere dei piccoli
1909 Pierino e il pupazzotra il n. 2/1909 e il n. 7/1922
Mario il monellonel n. 3/1909
Il fischietto di Geppettonel n. 4/1909
1910 Pino e Pinatra il n. 6/1910 e il n. 3/1927
Pippotto e Barbuccotra il n. 12/1910 e il n. 46/1933
Quadratinotra il n. 32/1910 e il n. 4/1911
1911 Cirillotra il n. 9 e il n. 53/1911
Gedeonetra il n. 46/1911 e il n. 1/1913
1912 Chicca e Cialdatra il n. 4 e il n. 14/1912
Lola e Lallatra il n. 41/1912 e il n. 12/1913
1913 Bruno e Claratra il n. 16 e il n. 26/1913
Il collegio La Delizia (ts: Simoni)tra il n. 45/1913 e il n. 31/1914
1914 Gianni e Lucatra il n. 34/1914 e il n. 28/1917
1918-1919: il sottotenente Antonio Rubino collabora con La tradotta "giornale della Terza Armata", diretta dal sottotenente Renato Simoni, con il pittore Enrico Sacchetti, il capitano Umberto Brunelleschi, il tenente Giuseppe Mazzoni e il tenente Gino Calza Bini
1915 Italinotra il n. 25/1915 e il n. 16/1919
1917 Piombino e Aretinotra il n. 2 e il n. 36/1917
1918 Girellinotra il n. 20/1918 e il n. 3/1920
1919 Pico e Roccotra il n. 12 e il n. 23/1919
Caro e Coratra il n. 45/1919 e il n. 1/1921
1920 Beniaminotra il n. 12 e il n. 22/1920
Tidna Danna e Cuctra il n. 19/1920 e il n. 4/1921
1921 Polidoro Piripicchitra il n. 13 e il n. 43/1921
1922 Paese delle fiabetra il n. 9 e il n. 36/1922
1922 Rosaspinatra il n. 37/1922 e il n. 2/1926
1923 Pomponio, Dinamello e Tonto Titotra il n. 17 e il n. 48/1923
1924 Kiki e zia Carlottatra il n. 51/1924 e il n. 1/1926
1926 Lionellotra il n. 4 e il n. 28/1926
periodo di collaborazione con Balilla, poi pubblica il suo giornale Mondo bambino
1931 Engalì e Bunzibùtra il n. 49/1931 e il n. 8/1934
nota: inizia in questo periodo la collaborazione con Mondadori
1933 Lio e Dado balillinitra il n. 1/1933 e il n. 43/1934
1934 Pentolino e Guà Guàtra il n. 12 e il n. 47/1934
periodo Mondadori: direttore di Topolino dal 1935 al 1940
1940 Girondeltra il n. 26 e il n. 47/1940
1940 Marinellotra il n. 51/1940 e il n. 31/1941
1952 Lupettotra il n. 17/1952 e il n. 24/1954; tra il n. 22 e il n. 30/1956; nel n. 37/1961
1955 Dino Din e Din Dimoratra il n. 35/1955 e il n. 1/1956
  • François Caradec (a cura di). "I primi eroi", Garzanti, 1962. Antologia storica del fumetto mondiale.
  • Claudio Bertieri (a cura di). "Mondo Fanciullo - Antonio Rubino narratore per i ragazzi". Comune di Sanremo, 2005.