Alberto César SALINAS1932-2004
Nasce in Argentina il 1° novembre 1932. Figlio del più celebre José Luis, precoce anch'egli nell'avvicinarsi al disegno, viene naturalmente influenzato dal tratto paterno quando, nel 1952, realizza la serie Capiango per il settimanale Superhombre (su testi di Lanús): una sorta di giustiziere alla Zorro che agisce sullo sfondo del secolo XIX. Due anni dopo collabora anche con Billiken per un fumetto pubblicitario di un dentifricio.
Specializzato nei fumetti di largo respiro e ambientazione storica, collabora anche come illustratore con varie case editrici, come per esempio la Editorial Columba e la britannica Fleetway.
Nella seconda metà degli anni Settanta firma per la rivista Skorpio due serie avventurose: "Continente nero" e "Legione Straniera".
Tra la produzione più recente vanno citati almeno Chaco e la lunghissima saga di Dago, su testi di Robin Wood, e "Albatros" scritto da N. Worker (pubblicato su Terrifik).
Muore a seguito di un incidente nel maneggiare un'arma, il 27 novembre 2004.
  • AA VV. Historietas, Mazzotta, Milano, 1997.
  • In mortem: comunicato del Museo de la Caricatura Severo Vaccaro, vedi afNews 30 nov. 2004.