Rubén SOSA1928-2007
Nasce a Mercedes, presso San Luis (Argentina) nel 1939. I suoi primi lavori risalgono al 1959, in qualità di assistente di Eugenio Zoppi insieme al quale lavora sul personaggio di Misterix. Abile e attento nel suo lavoro, Sosa prosegue l'attività collaborando con le maggiori riviste del settore: da Hora cero a Frontera, da Rayo Rojo a Leplán e a Maribel. Desideroso di crescere e sperimentare nuovi progetti, collabora anche con numerose case editrici inglesi e statunitensi, mentre nel 1963 entra nel mondo della produzione cinematografica, dapprima come operatore e, successivamente, come regista: in questo periodo vince anche un premio con un suo cortometraggio. Diviso tra cinema, pubblicità e fumetto, i suoi lavori appaiono su molte riviste: Joker, Nocturno, Skorpio, Para Ti, Billiken, Top e Anteojito. Convinto assertore della formazione delle nuove generazioni di autori, collabora con passione al progetto educativo della Escuela panamericana de arte e ad altre iniziative similari, giungendo a creare, una volta giunto in Italia negli anni Ottanta, un proprio dinamico atelier artistico a Brescia.
Alla sua scuola, attiva senza clamore, escono autori che troveranno la propria strada sia nel fumetto sia nell'illustrazione e nella pubblicità. Nel 1997 è tra i maestri del fumetto latinoamericano invitati dalla Fondazione Franco Fossati a "Historietas", sua prima rassegna internazionale (Cartoomics, a Milano).
Dopo il lungo periodo trascorso a Brescia rientra in Argentina, dove viene improvvisamente a mancare, per un'emorragia cerebrale, il 9 settembre 2007.