Nascite e morti

| fino al 1894 | 1895-1913 | 1914-1928 | 1929-1938 | 1939-1945 |

I precursori

  • Il 1795 è una pietra miliare nella storia dell'editoria, perché si scopre il procedimento litografico.
  • Già nel 1796 viene fondata in Francia, a Épinal, cittadina sui Vosgi già importante per le sue stampe, la tipografia Pellerin & C. (nata come stamperia sei anni prima): dal 1825 renderà celebri le images d'Épinal nel mondo; dal 1850 i soggetti prodotti, la loro diffusione e altre caratteristiche fanno delle "images" veri e propri precursori del fumetto.
  • Rodolphe Töpffer, professore all'università di Ginevra (Svizzera), scrive molti protofumetti creando personaggi come Vieuxbois, Monsieur Jabot, Cryptogame. E' considerato il primo autore di fumetti e il primo teorico del fumetto.
  • Wilhelm Busch crea i due monelli Max und Moritz per Fliegende Blätter, importante testata satirica tedesca: diventeranno popolarissimi in Germania, come I gemelli di Corinto e gli altri personaggi dei "fogli volanti", risposta tedesca alle images d'Épinal.
  • Christophe (Georges Colomb), professore di storia naturale e vicedirettore del laboratorio di botanica della Sorbona, pubblica ne Le Petit Illustré Français dell'editore Armand Colin La famille Fenouillard (1889) cui seguono Les facéties du Sapeur Camembert (1890-1896), Le Savant Cosinus (1893-1896), Plick et Plock (1894-1904).
  • James Swinnerton (1875-1974) su The San Francisco Examiner nel 1892 pubblica Little Bears con Tiger.
  • Il 14 agosto 1867 in Gran Bretagna appare Ally Sloper, di Marie Duval e Charles Henry Ross, su Judy. Nel 1884 avrà una testata tutta sua, Ally Sloper's Half Holiday, che durerà, con qualche interruzione, fino al 1923.