ALLEY OOP (il cavernicolo Up)Stati Uniti, 1933 / avventura, satira / Vincent T. Hamlin
E' un simpatico uomo preistorico dal volto vagamente scimmiesco, il corpo tozzo e le gambe elefantine, creato nel 1933 da Vincent T. Hamlin, vignettista statunitense, geologo e paleontologo per vocazione e appassionato di storia.
Coraggioso e testardo, sempre pronto a menar le mani, Oop vive nel regno preistorico di Moo ed è impegnato contro ostili reami limitrofi dove vivono tipi altrettanto svagati e prepotenti, ottusi e rumorosi. Accanto a lui troviamo un certo numero di azzeccati comprimari: il bonario re Guz, l'autoritaria e avvenente fidanzata Oola, il Grande Saggio abilissimo soprattutto nell'arte di arrangiarsi, il dinosauro personale Dyno.
Anche se il regno di Moo Ŕ giÓ un efficace specchio satirico della società statunitense, nel 1939 l'autore ha un'idea felicissima e introduce nella serie una macchina del tempo e due scienziati dei nostri giorni: Wonmug, che fisicamente assomiglia al preistorico Grande Saggio, e Boom. I due, che hanno inventato per caso la macchina del tempo, intendono servirsene per risolvere pseudoproblemi storici come la determinazione del colore delle chiome di Cleopatra. Catturato casualmente dalla macchina nel corso di un esperimento, Oop diventa così il loro viaggiatore nel tempo di fiducia, e ha modo di vivere una lunghissima serie di avventure nelle diverse epoche, accompagnato talvolta dalla fidanzata.
Il cavernicolo impara a muoversi con disinvoltura nelle diverse epoche e situazioni, anche se questo non gli torna particolarmente utile quando rientra, come fa periodicamente, nella nativa Moo: qui nessuno lo prende troppo sul serio e i suoi tentativi di razionalizzare la preistoria cadono regolarmente nel vuoto.
Le strisce giornaliere di Alley Oop iniziano il 7 agosto 1933 e le tavole domenicali tredici mesi dopo, il 9 settembre 1934. Dal 1966 la serie sarà continuata da Dave Graue, poi a sua volta sostituito da Jack e Carola Bender.