GREEN LANTERN (Lanterna Verde)Stati Uniti, 1940 / avventura, supereroi / ts: Bill Finger, ds: Martin Nodell; poi Carmine Infantino, Joe Kubert, Alex Toth; poi Gardner Fox (ts) e Gil Kane (ds); poi Denny O'Neil (ts) e Neal Adams (ds); et al.
Bill Finger e il disegnatore Martin Nodell danno vita nel 1940 a una prima versione di Green Lantern (Lanterna Verde): l'ingegnere Alan Scott, proprietario di un anello magico, e le sue avventure durano sino al 1949, realizzate da autori come Carmine Infantino, Joe Kubert e Alex Toth.
Dopo dieci anni il personaggio riappare, membro della Justice Society of America, e nel 1960 ha un proprio comic book, realizzato da Gardner Fox e dal disegnatore Gil Kane. Nella nuova versione vediamo Hal Jordan, pilota collaudatore, che soccorre un alieno moribondo precipitato sulla Terra con la sua astronave: ne eredita l'adesione al Green Lantern Corps (un corpo speciale galattico) e l'anello in grado di trasformare i suoi pensieri in realt. Ci sono due limitazioni a tanto potere, che altrimenti sarebbe eccessivo: l'anello va ricaricato ogni ventiquattr'ore, recitando anche la formula del giuramento, ed senza effetto sugli oggetti di colore giallo.
Il nuovo ciclo di storie, prevalentemente fantascientifico, ha un tocco rosa: Hal ama infatti Carol Ferris, che a sua volta invaghita di Lanterna Verde. La situazione ulteriormente complicata dal fatto che, sotto ipnosi, lei si trasforma in Star Sapphire, acerrima nemica del supereroe.
Nel 1970 il personaggio affidato a Denny O'Neil e al disegnatore Neal Adams, che lo ingaggiano, insieme a Green Arrow (Freccia Verde) nella lotta contro i maggiori problemi reali degli Stati Uniti.
Dopo un trasferimento di poteri da Jordan a John Stewart (uno sfortunato Lanterna Verde di colore), dal 1994 l'eroe Kyle Rayner, un artista di professione che, ricevuto l'anello da Ganther, l'ultimo guardiano dell'universo, vuole seguire l'esempio di Jordan; al suo fianco c' Jade, figlia nientemeno che di Alan Scott, il primo Lanterna Verde. Ma i colpi di scena non sono finiti.