PRISCILLO il timidissimo Italia, 1945 / umorismo / di GBS [Giancarlo Bartolini Salimbeni]
Priscillo il timidissimo viene creato da Giancarlo Bartolini Salimbeni nel 1945 per La settimana dei ragazzi, dove il personaggio principale fino al 1949, quando il giornale chiude.
Il personaggio ha per una diffusione ancora maggiore quando viene pubblicato su La via migliore, mensile delle Casse di Risparmio capillarmente promosso nella scuola dell'obbligo soprattutto negli anni Cinquanta e Sessanta.
Priscillo un brav'uomo timido e bonario, fumatore di pipa (una pipa con un fornello di spuma che replica le sue sensazioni), vittima predestinata del vicino Astianatte, "ch' un cattivo", o semplicemente degli eventi. Ma alla fine di ogni breve avventura (che si esaurisce in una pagina con narrazione in rima al piede di ogni vignetta) la sorte provvidenziale salva la situazione e, quando necessario, punisce il colpevole.


Testate del CATALOGO DEL FUMETTO ITALIANO:

LA SETTIMANA DEI RAGAZZI, LA VIA MIGLIORE