Hans Jakob Christoph [Christoffel] von GRIMMELSHAUSEN1621-1676
Nasce a Gelnhausen (Assia, Germania) intorno al 1621. Combatte nella Guerra dei trent'anni prima dalla parte dei protestanti, poi, convertitosi, da quella dei cattolici. Finita la guerra, si dedica al commercio e nel 1667 diventa amministratore del vescovo di Strasburgo, a Renchen.
Nel 1669 pubblica "Der Abenteuerliche Simplicissimus Teutsch" ("L'avventuroso Simplicius Simplicissimus"), che entra nella storia della letteratura tedesca come caposaldo narrativo e capolavoro dell'umorismo satirico.
Nell'arco di pochi anni scrive anche "Biografia dell'arcitruffatrice e rivoluzionaria Courasche" (1670), "Il bizzarro Saltincampo" (1670), "Il miracoloso nido d'uccello" (1672-1675).
Muore a 55 anni a Renchen (Baden, Germania) nel 1676.
 
Nella città dove è nato il celebre romanzo, a Renchen, è stato allestito un museo dedicato a Sempicissimus e al suo autore.
Una delle più importanti testate satiriche tedesche non potrà che chiamarsi Simplicissimus: fondata nel 1896 durerà fino agli anni Sessanta del Ventesimo secolo.
 
In Italia, "Simplicissimus" (ossia "L'avventuroso Simplicissimus", come viene indicato nel frontespizio) viene tradotto da Angelo Treves e pubblicato per la prima volta a Milano dalla Casa editrice Monanni nel 1928.
Vedi il personaggio SIMPLICISSIMUS

 

A destra: la prima edizione italiana, 1928.

  • Christoffel von Grimmelshausen. "Simplicissimus". Casa editrice Monanni, Milano 1928, prima edizione italiana, trad. Angelo Treves.