Mameli BARBARA1908
Nasce a Trapani (Italia) nel 1908. Il nome Mameli gli viene dato in omaggio all'autore dell'inno nazionale. A Roma frequenta l'Accademia di Belle Arti e dal 1926 inizia a pubblicare con varie testate creando vignette di argomento sportivo, nelle quali trovano subito posto le sue famose donnine. Per esse, riscuote un grande successo, che gli varrà una vastissima produzione dagli anni Trenta fino a tutti gli anni Cinquanta, con qualche noia giudiziaria qua e là.
E' illustratore, cartellonista cinematografico, vignettista e giornalista. Le sue tavole appaiono principalmente sulle copertine e sulle pagine interne del Marc'Aurelio e de Il Travaso.
Dalla seconda metà degli anni Quaranta le sue vignette umoristiche appaiono sul quotidiano Gazzettino di Venezia e nei settimanali La Sigaretta e Sette (dove con la signorina Sette riprende idealmente la signorina Grandi Firme di Boccasile).
I suoi suggestivi paginoni a colori per il Marc'Aurelio degli anni 1952-1953, in grande formato e stampati su carta pregiata, con colori pastello e con originalissimi effetti prospettici, anticipano i paginoni dei primi mensili "only for men".
  • Revisione ANU – Associazione nazionale umoristi, 2004.