James Grover THURBER 1894-1961

James Thurber

Nasce a Columbus (Ohio, Stati Uniti) l'8 dicembre 1894. Per un incidente, da bambino rimane cieco da un occhio (e perderà completamente la vista in tarda età). Studia all'Università dell'Ohio, ma i problemi alla vista non gli consentono di laurearsi. Si sposa con Althea Adams nel 1922 (la figlia Rosemary arriverà nel 1931) e si dedica presto al giornalismo scrivendo per il Columbus Dispatch. Nel 1923 vende il suo primo racconto, "Il gran giorno di Josephine", al supplemento domenicale dello Star di Kansas City. Il racconto sarà ristampato nel 1955 in "Thurber's Dogs".
Dal 1925 alla fine del 1926 è nella redazione di Parigi del quotidiano statunitense Chicago Tribune.
Rientrato negli Stati Uniti, nel 1927 comincia un eccezionale periodo di collaborazione con il New Yorker, testata di riferimento sia per la raffinatezza grafica sia per i contenuti sofisticati, dove pubblica testi di vario genere e cartoons.
Nel 1929 pubblica il suo primo libro, scritto con Elwyn Brooks White, "Is sex necessary?" ("Il sesso è necessario?", Bompiani 1970).
Seguono "The Owl in the Attic - and other perplexities" (1931), "The seal in the bedroom - and other predicaments" (1932), "My life and hard times" (1933) e "The middle-aged man in the flying trapeze" (1935).
Nel 1935 divorzia dalla prima moglie e si sposa con Helen Wismer.
Nel 1937 pubblica "Let your mind alone!" e nel 1939 "The last flower - a parable in pictures", una delle sue opere più famose (apparsa in Italia soltanto nel 1960 nell'antologia "Storie e parole", edita da Longanesi, e nel 1969 in Plexus n. 7).
Pubblica "Fables for our times" (1940), "My World And Welcome To It" (1942), "Many Moons" (1943, in Italia "Voglio la luna!" pubblicato da Mondadori nel 1999) e "Men, women and dogs - a book of drawings" (1943).
Esce nel 1945 l'antologia di racconti "The Thurber Carnival" (pubblicata in Italia in due volumi dall'editore torinese Frassinelli nella "Collana di libri divertenti": "La notte degli spiriti" del 1946 e "Il più grand'uomo del mondo" del 1947).
Sono tutti libri illustrati dall'autore con un segno personalissimo, semplice al limite dell'ingenuità ma molto comunicativo.
Nel 1951 rifiuta la laurea ad honorem dell'Università, per protestare contro la limitazione delle libertà individuali e il clima da caccia alle streghe instaurato dalla famigerata Commissione sulle attività antiamericane.
Dopo "The Thurber Album" (1952) e "Thurber Country" (1953), nel 1955 pubblica "Thurber's Dogs" (in Italia "Il cane che sapeva troppo", Rizzoli, 1973).
Seguono "Further fables for our time" (1956), "Alarms and diversions" (1957) e "The years with Ross" (1959).
L'ultimo libro, "Lanterns and Lances", è del 1961.
Nell'ottobre 1961 viene ricoverato a New York (Stati Uniti) per un grumo di sangue nel cervello e un mese dopo, il 2 novembre 1961, muore per complicazioni polmonari a 66 anni.
Riposa nel Greenlawn Cemetery di Columbus.
In Italia sarà pubblicato anche dalla rivista Linus.

 

MEDIA Nel 1939 scrive il testo teatrale "The male animal", che diventa anche film nel 1942 (con Henry Fonda e Olivia de Havilland, regìa di Elliott Nugent).
Nel 1947 negli Stati Uniti viene prodotto il lungometraggio a colori "The Secret Life of Walter Mitty" (in Italia "Sogni proibiti"), commedia, tratto dall'omonimo racconto di Thurber pubblicato dal New Yorker nel 1939; la regia è di Norman Z. McLeod, e l'interprete principale è Danny Kaye, accanto a Virginia Mayo e Boris Karloff.
Nel 1960 (la prima all'ANTA Theatre è del 26 febbraio) viene rappresentata con successo a Broadway la rivista "A Thurber Carnival", scritta dall'autore sulla base del lavoro di tanti anni come umorista per il New Yorker, e il titolo richiama non casualmente la sua antologia più famosa, pubblicata nel 1945. Interpreti: Tom Ewell (anche nel ruolo di James Thurber), Peggy Cass, Paul Ford, John McGiver, Alice Ghostley, Peter Turgeon, Wynne Miller; musiche di Don Elliott, regia di Burgess Meredith. Il disco prodotto da Goddard Lieberson per la Philips contiene un portfolio di disegni di Thurber che include "The Last Flower - a parable in pictures".
Nel 1969 negli Stati Uniti il regista Melville Shavelson crea la serie televisiva "My World-And Welcome to It" per la NBC (26 episodi tra il 15 settembre 1969 e il 6 marzo 1970), ispirata alle creazioni di Thurber.
Nel 1972 lo stesso regista, Melville Shavelson, dirige "The War Between Men and Women" ("Oggi sposi sentite condoglianze" nelle sale italiane), con Jack Lemmon, Barbara Harris e Jason Jr Robards: non solo la gradevole pellicola ha molti riferimenti al mondo di Thurber, ma i disegni del celebre cartoonist prendono anche vita in suggestive sequenze animate, come quella relativa alla parabola illustrata "The Last Flower".
Nel 2013 "The Secret Life of Walter Mitty" ("I sogni segreti di Walter Mitty") ritorna sul grande schermo diretto da Ben Stiller (che interpreta anche il ruolo di Walter Mitty), con Kristen Wiig, Sean Penn, Shirley MacLaine; elaborazione del soggetto e sceneggiatura di Steve Conrad.

  • Sito ufficiale della casa-museo dell'autore, Thurber House & Museum, centro letterario per scrittori e lettori, aperta al pubblico dal 1984: www.thurberhouse.org
  • Sito della American Society of Authors and Writers, pagina dedicata all'autore: http://amsaw.org/amsaw-ithappenedinhistory-120803-thurber.html
  • James Thurber: "Prefazione con disegni". In "Il cane che sapeva troppo - e altre 23 storie di cani, scritte e illustrate da James Thurber", Rizzoli 1973, traduzione di Franco Cavallone.
  • James Thurber. "L'ultimo fiore" in Plexus edizione italiana n.7, novembre 1969.
  • James Thurber. "Storie e parole, i migliori racconti e disegni umoristici del grande scrittore americano". Pref.: Giambattista Vicari; introd.: Mario Monti. "Il meglio" n. 19, vol. rilegato cart. con sovracoperta. Longanesi, Milano, maggio 1960.
  • Disco LP Philips "A Thurber Carnival", 1960.
  • James Thurber. "Il più grand'uomo del mondo" (da "The Thurber Carnival")."Collana di libri divertenti", Frassinelli tipografo ed., Torino, 1947.
  • James Thurber. "La notte degli spiriti" (da "The Thurber Carnival")."Collana di libri divertenti", Frassinelli tipografo editore, Torino, 1946.
  • James Thurber: "Le memorabili". In Pesci Rossi n. 15°/11 (novembre 1946), Bompiani, trad. di Oreste del Buono.
  • James Thurber. "Men, women and dogs - a book of drawings". Harcourt, Brace and Co, New York (Stati Uniti), 1943, prefazione di Dorothy Parker.