Armando MONASTEROLO 1921-1978

Armando Monasterolo


illustrazione di Armando Monasterolo (proprietà Archivio Metropolis / FFF)
Nasce a Torino (Italia) nel 1921. Illustratore e fumettista molto abile e apprezzato, non raggiungerà la fama di altri contemporanei soprattutto perché non legherà il proprio nome a personaggi di grande popolarità. Comincia durante la guerra, ma ovviamente la sua produzione diventa intensissima dal 1945.
Disegna "Cisco Kid", "Michele Strogoff" e "Daniel Boone il rintracciatore" per l'Albo della domenica e gli Albi Leopardo della Casa editrive Taurinia.
Per la Redazione Audace di Tea Bonelli nel 1947-1948 lavora a tre albi de "Il giustiziere del West" (Albo d'oro Audace).
Collabora con l'Editoriale Subalpino di Caregaro per Gli albi di Graziella (1948) e Yabu (1950-1952) e con le Edizioni del Castello (Albi dei tre), mentre nel 1949 disegna la serie Harry Fox per l'editrice Arc di Pasquale Giurleo.
Realizza anche un "Buffalo Bill" per le Edizioni Mondiali nel 1951.
Lavora inoltre per la Gazzetta dei piccoli, La vispa Teresa, Il giornalino e Lo scolaro ("20.000 leghe sotto i mari", etc.).
Nel 1953 realizza Albi Eroi per la Elle-di-ci (Libreria di dottrina cristiana) di Asti, poi disegna per gli Albi della prateria delle Edizioni Alpe.
Nel 1966-1967 realizza due titoli della Collana Romanzi Celebri della Sepim: "Il conte di Montecristo" e "Le memorie di Casanova".
Muore a Pietra Ligure (Savona, Italia) nel 1978.