ARZACH / ARZAK / HARZACH ...1975
Guerriero fantastico-spaziale, taciturno protagonista di storie a fumetti mute (senza parole), si sposta in volo a cavallo di una specie di pterodattilo ed è protagonista dell'omonima serie di storie narrate solo per immagini, senza parole.
Viene creato nel 1975 per la rivista a fumetti francese Métal Hurlant (ed. Humanoïdes Associés) da Jean Giraud (che firma i suoi fumetti fantastici con lo pseudonimo Moebius, distinguendo dai fumetti avventurosi western dove si firma Gir).
Il personaggio produce subito un enorme effetto suggestivo e apre nuove frontiere all'immaginario narrativo della Nona Arte, nonostante l'esigua produzione.
Nel 2009 Jean Giraud elabora un ritorno del suo personaggio e pubblica "Arzak l'Arpenteur" per le edizioni Stardom, ristampato in versione definitiva come "L'Arpenteur" dall'editore Glénat. Dovrebbe essere il primo album di una trilogia, ma la scomparsa dell'autore lascia il progetto incompiuto.

 

MEDIA Nel 2002 una serie televisiva animata di 13 episodi, "Arzak Rhapsody", ispirata al fumetto, viene curata dall'autore per l'emittente nazionale France 2.