B.C.Stati Uniti 1958 / umorismo / Johnny Hart
B.C. è il nome del protagonista di questa striscia ambientata nell'età della pietra (B.C. in inglese corrisponde al nostro A.C. e significa before Christ, avanti Cristo), che vede come protagonisti i membri di una tranquilla comunità troglodita. Questa è composta da un numero abbastanza ridotto di personaggi variamente caratterizzati: Clumsy Carp (scienziato miope e un po' imbranato), Thor (inventore di una serie pressoché infinita di ruote), Wiley (filosofo e poeta, piuttosto scontroso), Curls il Riccio ("maestro di umorismo sarcastico"), Peter (genio incompreso che dà un nome a tutto quello che incontra), Grog (sorta di anello di congiunzione tra la scimmia e l'uomo, rinvenuto ibernato in un ghiacciaio), e due donne: una biondina e una cicciona, soprattutto quest'ultima formidabile colonna della serie.
La striscia esordisce sul New York Herald Tribune il 17 febbraio 1958.

In Italia la serie viene resa popolare dalla pubblicazione nel settimanale di fantascienza Urania e nel Supplemento Urania 323b (dic.63) a lei dedicato, ma soprattutto fa scalpore l'inserimento nella collana letteraria "Nuovi scrittori stranieri" della Mondadori perché, come dice una nota editoriale, "un narratore che usa le strisce invece dei paragrafi, che disegna i suoi personaggi invece di descriverli, non può essere ignorato per un puntiglio meramente formale se la sua opera è più viva, più ricca più significativa di tanti romanzi messi insieme secondo i canoni tradizionali".



SCHEDA IN ALLESTIMENTO