BLONDIE (Blondie e Dagoberto)Stati Uniti, 1930 / umorismo / Chic Young

Blondie e Dagoberto (Dagwood Bumstead, nell'edizione originale statunitense) sono una delle coppie più famose del mondo dei fumetti.
Quando la serie inizia, il 15 settembre 1930, Blondie è una graziosa sartina decisa a sposare Dagoberto, figlio di un miliardario, nostante il divieto dei genitori di lui. E lui è altrettanto deciso, tanto da fare uno sciopero della fame per convincere i genitori. Il 17 febbraio 1933 riescono infine a sposarsi, ma lui perde l'eredità e deve trovarsi un lavoro. Da allora, il fatto che lui fosse figlio di un miliardario si è perso per strada, e la serie creata da Chic Young, imperniata sulle infinite situazioni di una famiglia media, diventa una delle più popolari di questo filone umoristico.
La dinamica Blondie incarna il ruolo di emancipata moglie piccolo-borghese. Esemplare padrona di casa e persuasiva vittima delle mode, negli anni Trenta ha una grande influenza sulle ragazze statunitensi, mentre il marito, oltre che con lei e con i figli, è costantemente alle prese con il collerico capoufficio e con verbosi quanto instancabili commessi viaggiatori.
Blondie e Dagoberto non cambiano molto con il passare del tempo, anche se hanno dei figli che crescono sino ad avere figli propri.
Dal 1973 le storie sono continuate da Dean Young, figlio di Chic, e da Jim Raymond, figlio di Alex.
 
MEDIA Un serial radiofonico viene prodotto negli anni Quaranta; vengono inoltre girati 28 film dal 1938 al 1950 (interpretati da Penny Singleton e Arthur Lake) e due versioni televisive (nel 1957 con Pamela Britton e Arthur Lake e nel 1968 con Patricia Harty e Will Hutchins).