MARSUPILAMI (Marsupilami, Martagone) Belgio, 1952 / avventura-umorismo / André Franquin
Uno dei più famosi animali fantastici del mondo vive nelle profonde foreste della Palombia, ipotetica terra sudamericana dove Spirù e Fantasio capitano nel 1952, nell'avventura "Spirou et les héritiers". Anfibio oviparo vagamente simile a una scimmia dalla pelliccia gialla maculata, è dotato di una coda straordinariamente lunga, prensile, che utilizza in mille modi, anche come molla per saltare o raggomitolata come temibile arma. Furbo e intelligente, dalla ricca mimica facciale, emette una inesauribile varietà di suoni, soprattutto un caratteristico "uba-uba". Da quella prima avventura, il Marsupilami ritorna ogni tanto nelle storie di Spirù, sempre apprezzatissimo dai lettori.
Trentacinque anni dopo, nel 1987, l'editore Dupuis riconosce a Franquin il diritto di paternità sul personaggio, che diventa l'emblema della nuova casa editrice del suo autore, la Marsu Productions. Quello stesso anno il personaggio diventa anche protagonista assoluto di una nuova serie di avventure scritte da Greg e disegnate dal giovane Batem sotto la diretta supervisione di Franquin.