Eligio POSSENTI1886-1966
Nasce a Milano (Italia) nel 1886. Scrittore e critico teatrale, esordisce con la sua prima commedia "La vita di tutti i giorni" (scritta con Mario Vitagliano) nel 1912, quando comincia anche l'attivitą di critico al quotidiano liberale La Perseveranza, dove rimane fino al 1922, passando poi al Corriere della sera.
Lavora per trent'anni a fianco di Renato Simoni e nel 1952 gli subentra – dopo la sua scomparsa e per sua designazione – nell'incarico di critico drammatico del Corriere della sera.
Dirige la Domenica del Corriere dal 1929 al 1964.
Dirige Il romanzo mensile durante la guerra e dopo la Liberazione.
Scrive numerose commedie, come "La baracca" (1923), "Risveglio" (1939), "La nostra fortuna" (1950). Con Sabatino Lopez scrive anche "Fuorimoda" (1932) e "Pigrizia" (1933).
Pubblica anche volumi sul teatro, come "Vita segreta del teatro" (1948) e "Guida al teatro" (1949).
Muore a Milano (Italia) nel 1966.
  • Salvatore L. Garofalo. "Incontro del mese - Eligio Possenti" in Scena illustrata a.74 n.6, giugno 1959.