Oreste DEL BUONO (OdB, odibì) 1923-2003

Oreste del Buono

Nasce a Poggio, sull'Isola d'Elba (Livorno, Italia) l'8 marzo 1923. Vive e studia a Milano e non ancora ventenne, durante la guerra, fonda con Marco Valsecchi e Domenico Porzio la rivista Uomo e la casa editrice Edizioni di Uomo: è il suo esordio nel mondo editoriale. Nel 1943 si arruola in Marina (lo zio materno Teseo Tesei era stato membro della X MAS, scomparso nel mare di Malta nel 1941 e decorato come eroe di guerra), appena in tempo per essere arrestato dai tedeschi - dopo l'armistizio dell'8 settembre - ed essere deportato nel lager di Gerlospass (Austria).
Ritornato dalla prigionia, dopo la fine del conflitto, pubblica il romanzo "Racconto d'inverno" (Edizioni di Uomo, novembre 1945), dove racconta della sua esperienza in prigionia.
Collabora con Pesci rossi, il mensile di informazione letteraria dell'editore Valentino Bompiani, scrivendo su argomenti che rimarranno sempre tra i preferiti e traducendo autori come James Thurber (che ritroveremo su Linus).
Collabora con il Politecnico di Elio Vittorini (per Einaudi), nell'ultima fase di vita della rivista, nel 1947, realizzando anche qualche striscia a fumetti.
Nello stesso anno pubblica "La parte difficile" con Mondadori ("La medusa degli italiani" n.8) e nel 1949 cura l'edizione de "I gioielli indiscreti" di Diderot, quarto libro della neonata collana "Universale Economica" di Feltrinelli.
Negli anni Cinquanta traduce vari testi stranieri, come "La porta stretta" di André Gide (BUR n. 601-602, luglio 1953).
Nel 1960 fonda il "trimestrale di lettere e arti" Quaderni milanesi (con Domenico Porzio, Giuseppe Ajmone e Tomaso Gillio).
Nel 1962 dirige per Feltrinelli la nuova collana "La biblioteca ideale", curando il n.1 dedicato a Moravia.
Fa parte, marginalmente, del Gruppo 63.
Collabora con la rivista Cinema, poi con Cinema Nuovo.
Scrive di cinema, di televisione, di letteratura popolare; è critico e saggista, scrittore, giornalista, traduttore e commentatore sportivo. Dedica solo qualche ora al sonno e lavora intensamente, passando da un editore all'altro, dirigendo e curando collane e testate per Feltrinelli, Rizzoli, Bompiani, Garzanti, Einaudi, Mondadori, scrivendo con pari assiduità anche un grande numero di lettere di dimissioni.
Per la RAI nel 1965 cura con Franco Enriquez la riduzione televisiva di "Resurrezione", dal romanzo di Tolstoi.
Dal 1965 collabora con la rivista di fumetti Linus di Giovanni Gandini e dirigerà il periodico dal numero di dicembre del 1971 fino al 1981, firmando spesso con l'acronimo OdB o nella forma odibì.
Nel 1965 traduce per Garzanti "Thunderball - Operazione Tuono" (collana R65, ristampato nel novembre 1966 nella collana "Garzanti per tutti" n. 33, con copertina illustrata da Guido Crepax); nel 1966 scrive, insieme a Umberto Eco, il libro "Il caso Bond", sull'agente segreto 007 creato da Ian Fleming.
Nel 1969 pubblica per la Milano Libri un primo volume di "Enciclopedia del fumetto", da lui curata e per la quale scrive varie voci, affiancato da Ranieri Carano, Franco e Bruno Cavallone, Emilio Tadini, Umberto Eco, Vittorio Spinazzola, Isa Vercelloni, Giuseppe Trevisani, Stelio Millo, Piero Zanotto, Marisa Rusconi.
Per la seconda rete radiofonica della RAI, nel 1974 realizza due "Interviste impossibili" con Carmelo Bene (che interpreta Fëdor Dostoevski e Leopold von Sacher-Masoch). Sempre sensibile alle novità, negli anni Ottanta è tra i primi frequentatori dello Zelig, appena aperto a Milano da Gino e Michele (Luigi Vignali e Michele Mozzati) e dal novembre 1993 collabora alla direzione di Smemoranda - dire fare baciare (Zelig Editore).
All'inizio degli anni Novanta crea la collana Einaudi Tascabili.
Nel 1995 riprende la direzione di Linus quando la testata viene ceduta alla Baldini Castoldi Dalai.
Nel giugno 2003 viene nominato Grande Ufficiale dal presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi.
A ottant'anni muore a Roma (Italia) il 30 settembre 2003.

 

BIBLIOGRAFIA MINIMA

1945Racconto d'inverno Edizioni di Uomo, 1945  
1947La parte difficile "La medusa degli italiani" 8, Mondadori, 1947  
1949Diderot - I gioielli indiscreti (a cura di) "Universale Economica" 4, Feltrinelli, 1949
1953Acqua alla gola "La medusa degli italiani" 86, Mondadori, 1953
1959Un intero minuto Feltrinelli, 1959  
1960L'amore senza storie "Universale Economica - Scrittori d'oggi" Feltrinelli, 1960  
1962Facile da usare "Universale Economica" 401, Feltrinelli, 1962
1962Moravia (a cura di) "La biblioteca ideale" 1, Feltrinelli, 1962
1963Per pura ingratitudine Feltrinelli, 1963  
1963Né vivere né morire "Narratori italiani" 118, Mondadori, 1963
1966Un tocco in più (con Gianni Rivera), Rizzoli, 1966  
1966Il caso Bond (con Umberto Eco), Garzanti, 1966  
1971I figli di mammasantissima (a cura) "Omnibus" Mondadori, 1971  
1971I peggiori anni della nostra vita "Supercoralli" Einaudi, 1971  
1974Federcord - Disegni per Amarcord di Federico Fellini (con Liliana Betti), Milano Libri Edizioni, 1974
1975La parte difficile "BUR" Rizzoli, 1975, intr. Giuliano Gramigna; riedizione corretta
del romanzo del 1947, con avvertenza dell'autore
ripubbl. nel 2003 a cura di Daniele Brolli  
1976Poco da ridere - storia privata della satira
politica dall'Asino a Linus
"Dissenso" De Donato, 1976  
1976Tornerai Einaudi, 1976  
1978Un'ombra dietro il cuore Einaudi, 1978 (distrutto dopo la stampa)  
1979Il comune spettatore Garzanti, 1979  
1980Se m'innamorassi di te Longanesi, 1980  
1984La talpa di città "Riflessi" 2, Theoria, 1984  
1986La nostra classe dirigente "Scrittori italiani e stranieri" Mondadori, 1986  
1987La debolezza di scrivere "900" Marsilio, 1987
1989La vita sola "Romanzi e racconti" Marsilio, 1989  
1992Acqua alla gola Ponte alle Grazie, 1992  
1994Amici, amici degli amici, maestri Dalai Editore, 1994  

  • Oreste del Buono. "La vita sola". Biblioteca Comunale di Milano, maggio 2014. Edizione fuori commercio, 250 copie, dalla prima edizione (Marsilio, febbraio 1989). Prefazione di Vittorio Spinazzola.
  • Oreste del Buono. "Una corsa incontro alla morte [Antonio Ascari]". Articolo in Cinema Nuovo n. 62, 10 luglio 1955.