Arnaldo Piero "Pier" CARPI1940-2000
Nasce a Scandiano (Reggio Emilia, Italia) il 16 gennaio 1940. A ventun anni, nel 1961, a Milano entra come redattore al giornale satirico Bertoldo, edito da Gino Sansoni, e manterrà con l'editore un rapporto di intensa collaborazione fino agli anni Settanta.
E' determinante la sua collaborazione con le sorelle Giussani per la creazione di Diabolik e per la scelta del personaggio (scrive alcune sceneggiature dei primi numeri) dato che tale scelta doveva cadere su due proposte, una delle quali era Diabolicus. Suo sarà il "Romanzo di Diabolik" in edicola nel 1969 per i tipi di Sansoni.
Inizia subito a collaborare con varie case editrici, creando anche, con un segno molto personale, strisce umoristiche e vignette per periodici come Il Giallo Mondadori, Segretissimo e Settimana Radio TV.
Nel 1963 entra ufficialmente nel mondo del fumetto scrivendo per Mondadori sceneggiature per il settimanale Topolino e testi delle avventure italiane di Batman e Superman.
Collabora alla realizzazione di Kolosso.
Crea nuovi personaggi e scrive una quantità di sceneggiature per l'editore Gino Sansoni, alternandosi nella sceneggiatura a Michele Gazzarri: nascono così I Naufraghi e Lancillotto, disegnati da Sergio Zaniboni, le avventure dell'eroina in calzamaglia di Zakimort (dal 1965), le testate avventurose in chiave beat Teddy Bob e Boy.
Elabora una versione a fumetti di Pinocchio, illustrata da Giovanni Manca, che nel novembre 1967 illustra anche la copertina del suo libro "Il cattivissimo - 1000 buoni moivi per spegnere il televisore", pubblicato dalla Editoriale Comics di Gino Sansoni e realizzato raccogliendo le battute scritte (e talora illustrate) per Settimana TV dell'editore Ponzoni.
Ancora per la CEA – la Casa Editrice Astoria di Gino Sansoni (della quale č direttore editoriale) – fonda nel 1970, con Alfredo Castelli, la rivista Horror. Nel 1971 al Salone internazionale di Lucca riceve il premio Yellow Kid quale migliore autore di fumetti dell'anno.
A metà degli anni Settanta abbandona il mondo dei fumetti, e dopo una lunga parentesi vi ritornerà soltanto negli anni Novanta per collaborare a Zona X, testata contenitore della Sergio Bonelli Editore.
Muore a Viadana (Mantova, Italia) il 26 giugno 2000.


Aggiornamenti
Nel 2003 l'Editoriale Mercury ripubblica in edizione amatoriale un numero speciale di Zakimort.
Nel 2004 la moglie di Pier Carpi, Franca Bigliardi (premio L'Espresso con il racconto "Il Ventre di Maria" da cui fu tratto l'omonimo film per la regia di Memè Perlini), acconsente alla ripubblicazione delle opere editoriali, dai fumetti alla narrativa, e viene iniziata la catalogazione delle opere, con l'intenzione di creare un sito internet ufficiale per l'informazione sulle opere stesse e per la gestione dei relativi diritti d'autore, anche di inediti (come la sceneggiatura del film-verità sulla vita e i misteri del maestro venerabile Licio Gelli, per la quale sono già in corso trattative).

Note bibliografiche

Narrativa e la saggistica
Debutta con "La morte facile" (Edizioni Bertoldo, Milano 1964); seguono moltissimi libri tra cui "Il sorriso pallido" (con Gec, Il giallo Mondadoli, Milano 1965), "I grandi processi" (con Gec, I neri Mondadori, Milano 1965), "Le armi del tempo" (con Gian Franco Orsi, Il giallo Mondadoli, Milano 1966), "Il cattivissimo" (Editoriale Comics, Milano 1967), "Il mistero di Sherlock Holmes" (Gino Sansoni Editore, Milano, 1968), "Pinocchio a fumetti" (con Giovanni Manca, Sansoni, Milano 1968), "Storia della magia" (1968), "Il mistero di Sherlock Holmes" (Gino Sansoni Editore, Milano, 1968), "Le società segrete" (I Radar, Padova 1968), "Storia del giallo" (I Radar, Padova 1968), "La caricatura" (I Radar, Padova 1968), "Cagliostro il taumaturgo" (1972), "I mercanti dell'occulto" (1974), "Un Ombra nell´Ombra" (1975), "Rasputin ultimo profeta" (1975), "Le profezie di Papa Giovanni XXIII" (1977), "Palazzo d´Estate" (1978), "La Banda Kennedy" (1980; nuova edizione nel 1990), "Il caso Gelli" (1982), "Il diavolo" (1988), "Il venerabile" (1993), "Gesù contro Cristo" (1999).
Giornalismo
Collabora con importanti testate italiane e straniere, tra le quali Stern, Gente, Panorama, La Domenica del Corriere, prestando la sua opera di inviato speciale.
Cinema
Realizza il film "Cagliostro" per la 20th Century Fox, "Povero Cristo" per la Nord Film e "Un'Ombra nell'Ombra" per la RassyFilm, lavorando con artisti quali Valentina Cortese, Irene Papas, Curd Jurgens, Rosanna Schiaffino, Anne Heywood, John Phillip Law.
Teatro
Realizza il dramma religioso "L'abbraccio" (premiato al Festival dei Due Mondi di Spoleto), "Il Papa in vacanza" e "Mandrake a Dallas".
Premi
Oltre allo Yellow Kid del Salone internazionale dei comics (Lucca, 1971), vince il Premio internazionale di giornalismo, l'Hans Cristian Andersen per la fiaba, il premio Carlomagno di Acquisgrana, il Bancarella e il Bancarellino, il premio Carlo Alberto Dalla Chiesa e il premio J.L. Borges.
Per il cinema è selezionato alla Biennale di Venezia e al Festival di Cannes.
  • Per informazioni: Salvatore Vaglica, Pr e Comunicazione, e-mail piercarpi.redux@libero.it