Oscar CONTI (OSKI) 1914-1979

Oski

Nasce a Buenos Aires (Argentina) nel 1914. Vero porteño (nasce appunto nella zona del porto) studia alla Escuela nacional de bellas artes e alla Academia superior de bellas artes della capitale.
Nel periodo in cui fa da assistente al caricaturista Papele, si occupa anche di pubblicità cinematografica, tavole didattiche ed etichette. Scopre che l'umorismo può essere una fonte di reddito interessante quando inizia a collaborare con la rivista Cascabel.
Insieme a Carlos Warnes realizza il periodico Medisinal Brutoski ilustrado, prima di una serie di opere umoristiche.
Nel 1944 segue Guillermo Divito quando questi va a fondare la rivista Rico Tipo, mentre nel 1950 realizza alcune serie di respiro storico, La primera fundación de Buenos Aires e Vera historia de Indias, nelle quali dà il meglio di sé.
Il suo umorismo è essenziale e velato – come scrive Antonio Faeti – da "una tristezza cosmica punteggiata da impennate biliose e saturnine".
Insofferente ai regimi dittatoriali, spesso in essere nel suo paese natale, l'autore gira molti luoghi: Perù, Italia, Cuba, Uruguay e Francia.
In Italia è rappresentato per molti anni da Marcelo Ravoni (agenzia Quipos), che lo considera un maestro di grande raffinatezza. Così le sue vignette appaiono in Linus nel 1970, presentate da Ravoni, e pubblica i suoi libri a Milano con Ottaviano Editore ("Il libro dello sport" nel 1973, "La vera storia delle Indie" nel 1976) e con Milano Libri ("Corso serale di iniziazione erotica" nel 1975).
Muore nella sua Buenos Aires (Argentina) il 30 ottobre 1979.