ZORRO Stati Uniti, 1957 / avventura / Alex Toth, Warren Tufts et al.
Zorro, uno dei grandi personaggi dell'immaginario collettivo, creato nel 1919 dal romanziere Johnston McCulley, è un popolarissimo vendicatore mascherato che nella seconda metà del secolo scorso combatte per la giustizia e la libertà del suo popolo contro i soprusi del comandante della guarnigione di Los Angeles. Rientrato in patria dopo una lunga permanenza in Europa, don Diego de la Vega si finge un inetto anche con il padre e la fidanzata, mentre veste segretamente i panni dell'eroe, con la complicità del servo sordomuto Bernardo. Segno distintivo di questo eroe la classica "Z", che disegna con la spada su varie superfici oltre che sugli abiti dei suoi nemici.
Contemporaneamente al boom dei telefilm prodotti dalla Disney ("La spada di Zorro"/"Zorro"), alla fine degli anni Cinquanta, Alex Toth, Warren Tufts e altri disegnatori realizzano, su testi di autori rimasti anonimi, numerose avventure a fumetti di questo personaggio.
Nel nostro paese, alcune storie sono realizzate da autori come Pier Lorenzo De Vita, Guido Zamperoni e Guido Buzzelli.

MEDIA Questo personaggio è portato più volte sugli schermi del cinema (notevoli le interpretazioni di Douglas Fairbanks e di Tyrone Power), ma la più popolare versione di Zorro è probabilmente quella della serie televisiva che la Disney realizza dal 1957 al 1959, interpretata da Guy Williams, un attore dotato di notevole fascino che contribuì non poco al suo successo mondiale.