Novella

ed. Italia / Mondadori / Rizzoli
(con Rizzoli, diventa nel 1967 Novella 2000, ceduta nel 2013)
 
vedi anche: Novellino "per i ragazzi" (Rizzoli, 1934-1935)
 
Ai lettori
Come ciascuno può vedere da questo primo numero, non è stato nostro scopo di offrire al pubblico una nuova rivista. Ci sembra che le riviste ormai abbondino e sovrabbondino.
"Novella" non è una rivista, non contiene articoli di attualità e dii varietà, non contiene illustrazioni, non contiene fotografie, non commenta avvenimenti recenti - se non in una piccola rapida rassegna - non costituisce insomma quel tipico zibaldone giornalistico-letterario-fotografico che va sotto il nome di rivista.
"Novella" è, e vuole essere, una raccolta mensile - e, se avrà buon successo, forse bimensile e anche settimanale - di buona prosa narrativa italiana.
La novella è nata in Italia. Poi, come tutte le cose buone nate nel nostro paese, ha emigrato ed è stata lontana da noi per parecchi decenni. Oggi vi torna. Non fa duopo essere critici straordinariamente perspicaci per accorgersi che la letteratura italiana è oggi ricca di novellieri originali, vivaci, spigliati, efficaci; di novellieri che, oltre allo scrivere in una prosa lucida, chiara, sana, italiana, hanno imparato ad avvincere e divertire il lettore quanto e più dei novellieri d'oltr'Alpe.
[...]
Noi non anderemo però alla scoperta dei geni. L'Italia di geni incompresi ne ha troppi! La speculazione editoriale fa fungare ogni giorno in questa o in quella rivista, in questo o quel foglietto ebdomadario, un gruppetto di geni incompresi i quali cominciano articoli, novelle, romanzi, dichiarando:"io sono un giovane Padre Eterno".
A noi questa gente non romperà le scatole.
Avvertiamo quindi che non leggeremo e non restituiremo manoscritti che ci fossero inviati. Perché non li abbiamo richiesti.
Ci siamo rivolti invece a scrittori di sicura fama pregando, scongiurando perché ci mandino novelle. E quelle pagheremo come forse nessuna rivista finora in Italia paga.
Non abbiamo nessun disprezzo dei giovani, ma intendiamo che anch'essi, come facevamo noi quando eravamo giovani, lottino per acquistarsi quel posto che dà diritto a una buona retribuzione ed anche a quell'orgoglio ch'essi manifestano prematuramente.
Per collaborare a "Novella" è necessario avere già un proprio posticino al sole nel campo delle lettere. Ed abbiamo l'ambizione di giungere a questo: vogliamo che un giorno la pubblicazione di un racconto nei nostri fascicoli possa essere considerata quasi come un riconoscimento ufficiale che uno scritore ha già un suo pubblico.
Questo riconoscimento avverrà soltanto per gli scrittori che hanno già pubblicato libri e che li vendono. Il riconoscimento è del pubblico e noi ci limiteremo a prenderne atto. [...]

[all'editoriale dei primi due numeri (1919)]

NOVELLA

11919
21920
31921
fascicolo di novelle dei migliori scrittori italiani - rassegna di letteratura e d'arte
Casa Ed. Italia, corso Porta Romana 98 / corso Vittorio Emanuele 8, Milano
dir.: Mario Mariani
dir. resp.: Eugenio Gandolfi
mensile/quindicinale rivista cm 16x25
3 annate, dal n. 1°/1 (25 giugno 1919) al n. 3°/24 (24 dicembre 1921) vedi DETTAGLI
 

NOVELLA

41922
51923
61924
71925
81926
91927
fascicolo di novelle dei migliori scrittori italiani / rivista di novelle italiane e straniere
Edizioni A. Mondadori, Milano
quindicinale (1922), mensile (1923 a 1928)
dal n. 4°/1 (15 gennaio 1922) al n. 9°/12 (dicembre 1927) vedi DETTAGLI
 

NOVELLA

101928
111929
121930
131931
141932
151933
161934
171935
181936
191937
201938
211939
221940
231941
241942
251943
261944
settimanale di novelle e varietà
A. Rizzoli & C., via Broggi 19 / piazza Carlo Erba 6, Milano
dir. e dir. resp.: Enrico Cavacchioli;
dir. resp.: Mario Buzzichini
red. capo: Giuseppe Marotta
settimanale 16 pp 1+1 (viola) autocop c. 50
dal n. 10°/1 (.. gennaio 1928) al 1944 vedi DETTAGLI
 

NOVELLA

271946
281947
291948
301949
311950
321951
331952
341953
351954
361955
371956
381957
391958
401959
411960
421961
431962
441963
451964
461965
471966
Rizzoli, piazza Carlo Erba 6, Milano
dir.: Vittorio Buttavafa e Giorgio Scerbanenco
rivista settimanale 2c/bn autocop
dal 1945 al 1957
rivista settimanale 48 pp 4c/bn autocop L. 50
dal n. 38°/29 (21 luglio 1957) al 1966
diventa Novella 2000 nel 1967