Paolo ONGARO1946
Nasce a Mestre (Venezia, Italia) il 22 giugno 1946. Esordisce nel mondo dei fumetti nel 1964, inchiostrando le matite di Vladimiro Missaglia. Come autore completo disegna Brancaleone su testi di Pier Carpi e alcune storie per Horror dell'editore Gino Sansoni.
Nel 1970 inizia una fitta collaborazione con varie testate, disegnando alcuni episodi di Diabolik e storie per Il Monello, Intrepido, Il giornalino, Corriere dei ragazzi e Collana Eroica.
Nella seconda metà degli anni Settanta disegna tra l'altro Tarzan (Editoriale Cenisio) e storie belliche per la britannica Fleetway nonché per Uomini e guerra e Supereroica (Casa Editrice Dardo). Dà anche vita al personaggio L'immortale sulle pagine di Corrier Boy e in volume cartonato.
In seguito disegna alcuni episodi della "Storia d'Italia a fumetti" per la Mondadori e di "La Découverte du monde" e "Histoire du Far West" prodotte dalla casa editrice francese Larousse.
Negli anni Ottanta continua a disegnare fumetti, e merita di essere ricordata almeno la serie Old America, realizzata per Lanciostory su testi di Andrea Mantelli). Si specializza in lavori di carattere sportivo: da "Azzurro", storia della Nazionale di calcio italiana, a "Il romanzo delle Olimpiadi" e alle cronache del Gran Premio automobilistico di Formula 1.
Dal 1986 disegna anche storie disneyane per Topolino.
  • Umberto Volpini (a cura di). Fumetto veneto: Paolo Ongaro. In WOW n. 8 (marzo 1977).