Enric Badía ROMERO1930
Nasce in Spagna il 24 aprile 1930. Conosce Emilio Freixas, dal quale apprende tecnica e arte del fumetto mentre si stabilisce tra loro un rapporto di amicizia. A diciassette anni riesce a pubblicare presso l'Editorial Plaza, sulla rivista El Coyote, i suoi primi racconti disegnati: "El lago sagrado", "Sangre de westman", "Astucia contra magia", "Extraña Colección", "El rey del mar".
Tra il 1948 e il 1956 collabora con numerose case editrici spagnole, compresa la Bruguera.
Nel 1954 crea gli Studios Alex (con palese omaggio ad Alex Raymond), per offrire corsi di disegno per corrispondenza. L'impresa ha successo, raggiunge il migliaio di studenti, ma nuove leggi che mirano a regolamentare questo genere di iniziative lo mettono nell'impossibilità di continuare. Anche la testata Alex, dopo aver pubblicato importanti contributi delle migliori firme spagnole, deve chiudere, soprattutto per motivi economici.
Tra il 1957 e il 1958 la sua vita ha una svolta determinante: abbandona il mercato spagnolo per l'agenzia londinese Fleetway. L'anno seguente inizia il rapporto con il Bardon Studio, attraverso Jorge Macabic. Si specializza in storie al femminile, romantiche, con ragazze carine, producendo una quantità di storie per Love Story Library, poi rivendute dall'agenzia in tutto il mondo, compresi Spagna e Italia. Le ultime collaborazioni con la Spagna sono per l'IMDE, tredici albi della popolare serie Claro de Luna e alcuni numeri della serie "Lilian azafata del aire".
Dal 1959 la sua produzione di "ragazze" per la Gran Bretagna si intensifica. Nel 1964, per il Daily Express, disegna la serie didattica quotidiana a strisce "Isometrics", insegnamento di esercizi isometrici spiegati da Victor Obeck: è il suo battesimo sui giornali.
Nel 1970 il Daily Express, che cercava qualcuno che potesse sostituire Jim Holdaway, in un periodo di malattia, per la realizzazione della striscia avventurosa di Modesty Blaise, si rivolge a lui. Mentre sta faticosamente cercando di uniformare il proprio segno a quello dell'autore britannico, arriva la notizia dell'incidente automobilistico mortale di Holdaway, così dalla striscia 2100 dell'episodio "I signori della guerra" Romero si trova a essere il nuovo autore di una delle serie più popolari del fumetto britannico.
Realizza da allora le avventure dell'eroina per nove anni, fino al 1979. Nel frattempo, per cinque anni, disegna anche una ventina di episodi di Rahan, l'eroe preistorico creato da Cheret.
Nel 1978 matura il progetto di una nuova striscia, sempre imperniata su un personaggio femminile, avvenente e sexy, e il 4 luglio nasce Axa per il quotidiano The Sun, in collaborazione con lo sceneggiatore Donne Avenell. Dal 1979 Modesty Blaise viene sospesa, e dal 1981 interrompe anche la collaborazione per Rahan.
Nel 1984 la serie di Axa, nonostante il successo internazionale, viene interrotta da The Sun dopo 18 avventure da 120 strisce ciascuna, e le strisce già realizzate e ancora inedite non saranno pubblicate.
Realizza successivamente 22 episodi di Dark, mentre non decolla il nuovo progetto di una striscia con due personaggi femminili, Kathy y Wendy, per la Spagna.
Dagli Stati Uniti arriva la richiesta del'editore Ken Pierce, che aveva già pubblicato tutta la produzione sindacata di Axa, di continuare il personaggio in albi, colorati oltre oceano; ma il programma si arena al terzo albo.
Nel frattempo la serie di Modesty Blaise è stata continuata da John Burns e altri, sempre su testi di Peter O'Donnell, e si offre ancora la possibilità di riprendere il personaggio. Accetta, e ritorna a disegnare le avventure dell'eroina fino alla conclusione della serie, nel 2001.
Nel 1998 vince ad Andorra il Premio Meritxell per la favola illustrata a fumetti "Marta té un follet" (in Italia "Marta e il folletto", Uchronia) su testo di Àngel Modroño.
  • Ricca autobiografia in rete, nel sito del Racó del Col.leccionista, libreria specializzata di Barcellona (Spagna): www.tising.es/racolecc/romero.htm
  • Sito ufficiale di Romero: www.badiaromero.com