Sergio TOPPI1932-2012
Nasce a Milano (Italia) l'11 ottobre 1932. Lavora a lungo, negli anni Cinquanta, come illustratore per la casa editrice torinese UTET e come vignettista per il giornale satirico-politico Il Candido di Giovannino Guareschi.
Allo stesso giornale collabora Cassio Morosetti, che lo chiamerà, alla fine degli anni Cinquanta, a far parte dell'agenzia Disegnatori Riuniti da lui creata e diretta.
Collabora inoltre come animatore con gli studi Pagot Film di Toni e Nino Pagot.
Entra nel mondo del fumetto nel 1966 esordendo (dapprima come illustratore umoristico) sul Corriere dei piccoli. Continua la collaborazione con la storica testata anche quando si trasforma nel Corriere dei ragazzi, optando ormai definitivamente per il segno realistico (per le serie "Fumetto verità" e "I grandi nel giallo").
Per il Messaggero dei ragazzi di Padova disegna numerosi fumetti storici su testi di Mino Milani, affinando ulteriormente il suo personalissimo stile.
Collabora a lungo come illustratore con Editiemme (Edizioni Tempo Medico) di Milano, soprattutto per la rivista di medicina Medical Journal edizione italiana.
Per l'editore Bonelli completa anche il decimo volume della collana a fumetti di storia western I protagonisti (, giugno 1975), dopo la scomparsa di Rino Albertarelli.
Nel dicembre 1976 inaugura la collana Un uomo un'avventura della Cepim (Bonelli) con "L'uomo del Nilo", al quale seguiranno "L'uomo del Messico" e "L'uomo delle paludi".
Disegna anche alcuni episodi dell'"Histoire de France en bandes dessinées" e de "La découverte du monde", entrambe della casa editrice francese Larousse.
Non si lega mai a personaggi fissi, con l'eccezione dell'eccentrico Collezionista, creato nel 1984 per la collana di albi I protagonisti di Orient Express (ed.: L'isola trovata, Milano).
Collabora inoltre con le maggiori riviste italiane (da Linus a Sgt Kirk, da Corto Maltese a Il Giornalino) con storie dal taglio inconfondibile, spesso destinate a essere poi raccolte in volume.
Nel 2003 inizia una intensa collaborazione con le edizioni Crapapelada di Milano: in cinque anni realizza oltre cento grandi illustrazioni a colori di notevole valore artistico e, con la sigla Edizioni Papel, pubblica i volumi "Leggende", "Questa è terra nostra" e, nel 2011, "Luce dell’Est".
Nell'ultimo decennio della sua vita espone in dodici mostre personali.
Muore a Milano (Italia) il 21 agosto 2012.