CANDIDO

PAGINA IN PREPARAZIONE
 
settimanale del sabato / settimanale d'attualità e politica / settimanale del sabato
Rizzoli Editore, direz. e redaz.: piazza C. Erba 6, Milano
pubblicazione autorizzata dal PWB, poi dal trib. di Milano (n.150, 21 ago.48)
annonumeri
giornale
119451 a 3
219461 a 52
319471 a 52
419481 a 52
519491 a 52
619501 a 53
719511 a 52
819521 a 4
1° periodo, 1945-1952 [giornale]
dir. resp.: Giovannino Guareschi
dir.: Giovanni Mosca (1°/1 a 2°/8); Giovanni Mosca + Nino Guareschi (2°/9-10 a 6°/42)
vicedir.: Giaci Mondaini (1°/1 a 2°/8)
giornale cm 40x56 L. 30 L. 40
4 pagine bn (1°/1 a 6°/48)
8 pagine 2+1 (6°/49 a 7°/30)
4 pagine 2+1 (7°/31 a 8°/4)
320 numeri, dal n. 1°/1 (15 dicembre 1945) al n. 8°/4 (26 gennaio 1952)
con testi e disegni di: Giovannino Guareschi, Giaci Mondaini, Giovanni Mosca (fino al n.42/1950), Walter Molino, Ferdinando Palermo, Carlo Manzoni, Bruno Angoletta, Gigi Vidris, Bort, Resio etc.
con: "Il signor Veneranda" di Carlo Manzoni, "Obbedienza cieca, pronta, assoluta..." e "Mondo piccolo" di Giovanni Guareschi, etc.

Nel n. 51 del 18 dic.49: "Molto fumetto e niente arrosto", editoriale di Guareschi in polemica con Luigi Gedda, presidente dell'Azione Cattolica; si riparla di colpe dei fumetti a pag. 2 del n. 24 dell'11 giu.50.
Nel n. 20 del 14 mag.50: etichetta vino Nebiolo del senatore Einaudi; nel n. 23 del 4 giugno: vignetta con cavatappi "Brindate Einaudi - L'Ordine del Gran Cavatappi della Repubblica!". Nei numeri seguenti si riprende il tema del Nebiolo con vignette di Palermo, di Manzoni, di Mosca. Nel n. 35 del 27 ago.50: editoriale "Criminali alla sbarra" e vignetta sulla denuncia di Guareschi e Manzoni per la vignetta del n. 25. La faccenda verrà ripresa soprattutto nel n. 49; nel n. 50 resoconto dell'assoluzione (ma saranno condannati in appello, vedi n. 15 del 15 apr.51).
Nel n. 43 del 22 ott.50: messaggio di congedo di Giovanni Mosca per sopravvenute divergenze politiche.
NOTA il n. 45 del 5 nov.50 esce per errore come n. 46 del 12 nov.50; così la settimana dopo esce un n. 46bis del 12 nov.50, ristabilendo la numerazione corretta dal numero successivo.

annonumeri
tabloid
819525 a 52
919531 a 52
1019541 a 52
1119551 a 52
1219561 a 53
1319571 a 44
rotocalco
13195745 a 52
1419581 a 52
1519591 a 39
giornale
15195940 a 52
1619601 a 52
1719611 a 43

2° periodo, 1952-1961 [tabloid/rotocalco/giornale]
dir. resp./dir.: Giovannino Guareschi* (resp. fino al n. 22 del 1955; dir. fino al 3 nov.57)
* condannato a 52 settimane per il "processo De Gasperi" + 34 settimane per il "proceso Einaudi-Nebiolo", il giornalista viene posto in libertà vigilata dopo 52 settimane di prigione
condir. resp.:Alessandro Minardi (dal n. 23 del 1955 a 1957, poi dir.resp.)
tabloid 32 pagine 2c/bn cm 28x38,5 L. 60 (5/1952 a 53/1956)
rivista rotocalco 64 pagine 4c/bn L. 60 L. 80 (45/1957 a n. 39/1959)
giornale 24 pagine 2c/bn L. 80 (40/1959 a 43/1961)
508 numeri, dal n. 8°/5 (gennaio 1952) al n. 17°/43 (22 ottobre 1961)
ts e ds di: Giovannino Guareschi, Carlo Manzoni, Ferdinando Palermo, Gigi Vidris, Giorgio Cavallo, Cassio Morosetti, Attalo, Danilo, Luciano Consigli, Resio, Massimo Simili, Castellano, Mantegazza, Dipas, Pipolo, Giorgio Dall'Aglio, Guido De Maria, Tedesco (copertine), Mario Tempesti (copertine), Giorgio Tabet (copertine), Sergio Toppi, Carel Thole.

Nel n. 3 del 17 gen.1954: notizia della scomparsa di Bruno Angoletta, con foto
Nel n. 23 del 1954: "Arrivederci, Giovannino!" (Guareschi entra in carcere)
Nel n. 28 del 1955: "Bentornato, Giovannino!" (Guareschi in libertà vigilata)



nuova serie:
CANDIDO
dir. resp.: Giorgio Pisanò
25 annate, dal 1968 al 1992
SEZIONE IN PREPARAZIONE