AMOKItalia, 1946 / avventura / Phil Anderson (Cesare Solini) e Tony Chan (Antonio Canale); Franco Baglioni e Franco Donatelli

Amok è un giovane giavanese che il rapimento della fidanzata Nikita trasforma in un giustiziere mascherato, con una grottesca maschera sul petto per incutere il terrore nei suoi nemici. Nelle sue imprese è spesso accompagnato da Bill Davison, un giornalista-detective statunitense, e da un felino ammaestrato.
Nonostante la bravura dei suoi creatori, che sanno mescolare abilmente l'originale ambientazione esotica agli intrighi polizieschi, Amok non conosce un grande successo popolare, anche perché le sue avventure sono pubblicate su albi di grande formato e molto costosi per l'epoca: ben 25 lire (contro le 5 di Gim Toro, tanto per fare un esempio). Così la serie si interrompe dopo una trentina di albi, nel dicembre 1948, con la sconfitta di Mr. Kroll e della terribile banda dello Scorpione. Da qualche mese era scritta da Franco Baglioni e disegnata da Franco Donatelli.