SECRET AGENT X-9 / SECRET AGENT CORRIGAN
(Agente Segreto X9)
Stati Uniti, 1934 / Alex Raymond e Dashiell Hammett / Leslie Charteris; Charles Flanders; Nicholas Afonsky; Mel Graff; Bob Lewis; Archie Goodwin e Al Williamson; George Evans
E' circondato da un alone di mistero: di lui non si sa molto, neppure il vero nome; si fa chiamare Dan, ma soltanto in seguito sapremo che in realtà si chiama Phil Corrigan e fa parte dell'FBI, Federal Boureau of Investigation. L'agente segreto X-9 è un lupo solitario duro e coraggioso, incorruttibile e senza tentennamenti, dedito con implacabile impegno alla lotta contro la malavita organizzata. Per raggiungere i suoi scopi non esita a mescolarsi ai criminali, imitandone perfettamente linguaggio e metodi. Quanto alle motivazioni che lo hanno spinto alla lotta contro il crimine, le conosceremo soltanto alla fine della sua terza avventura, quando alla piccola Hilda, che ha strappato alle grinfie dei suoi rapitori e che gli chiede perché avesse promesso a sua madre che l'avrebbe trovata a ogni costo, risponde: "Perché anch'io avevo una bambina come te: sua madre era bella come la tua. Sono state uccise tutte e due e ho giurato di vendicarmi su tutti i criminali. Così dedico la mia vita alla lotta contro il crimine!".
Quando appare per la prima volta sui quotidiani statunitensi, il 22 gennaio 1934, il personaggio ha tutte le carte in regola per ripetere il successo registrato qualche anno prima dal Dick Tracy di Chester Gould, capostipite del fumetto poliziesco.
Le sceneggiature realistche, ben congegnate e dense di colpi di scena, sono di Dashiell Hammett, già celebre autore di romanzi polizieschi, mentre gli incisivi disegni sono di Alex Raymond, che aveva esordito il 7 gennaio dello stesso anno con le tavole domenicali di Flash Gordon e di Jungle Jim. Nell'aprile 1935 Hammett abbandona la serie – che per qualche mese sarà continuata da un altro giallista, Leslie Charteris, prima di essere affidata ad autori anonimi – mentre Raymond se ne va a novembre per avere più tempo da dedicare a Gordon. I disegni sono affidati allora a Charles Flanders, che era stato assistente di Raymond, ma se ne va nel 1938 per dedicarsi interamente a Lone Ranger. Seguiranno altri autori, che contribuiranno al lento declino del personaggio: Nicholas Afonsky, Mel Graff (che tradisce non poco lo spirito originario del personaggio dandogli un fratello e una fidanzata, la giallista Wilma Dorray, che in seguito gli farà addirittura sposare) e Bob Lewis, pseudonimo di Bob Lubbers, futuro assistente di Al Capp.
A metà degli anni Sessanta la qualità ha ormai raggiunto un livello così basso, tanto nei testi quanto nei disegni, che soltanto pochi giornali statunitensi continuano a pubblicarla.
Il King Features Syndicate, l'agenzia che ne detiene i diritti, è di fronte a un bivio: chiudere la serie o rilanciarla, affidandola a nuovi ottimi autori. La scelta cade sullo sceneggiatore Archie Goodwin e su Al Williamson, che aveva già realizzato dei comic book di Flash Gordon disegnati in perfetto stile raymondiano. La prima avventura del nuovo X-9 Secret Agent Corrigan inizia il 30 gennaio 1967, e i risultati sono davvero ottimi. Il sodalizio dura fino al 1980, quando il disegnatore abbandona la serie, che viene affidata a George Evans.

MEDIA: vengono tratti due serie di episodi della Universal, nel 1937 e nel 1945.

Testate del CATALOGO DEL FUMETTO ITALIANO:
AGENTE SEGRETO X-9 (ed. Nerbini), ALBI DELL'AVVENTUROSO (ed. Spada)