Roberto SGRILLI1897-1985
Nasce a Firenze (Italia) il 23 ottobre 1987. Dopo essersi formato all'Accademia di Belle Arti esordisce come illustratore e umorista, collaborando nel 1915 con il periodico Numero, accanto alle firme pił prestigiose del periodo.
Collabora tra il 1929 e il 1931 con la casa editrice monzese Cartoccino di Ettore Boschi, illustrando libretti per i giovani lettori, e sue illustrazioni e brevi storie illustrate sono pubblicate nella testata Il cartoccino dei piccoli.
Inizia poi una collaborazione con il Corriere dei piccoli, con moltissime illustrazioni di racconti e creando personaggi come Fanfarino (dal n. 7 del 1934) e Formichino, apparso nel 1936 e continuato fino al 1941 (ripreso alla fine degli anni Cinquanta da Sergio Asteriti).
Durante la Seconda guerra mondiale lavora alla produzione di film animati (come "Il barone di Munchhausen", 1941) e invita anche Sandro Angiolini e Giovanni Faorzi a collaborare al cortometraggio "Anacleto e la faina", prima animazione a colori italiana, medaglia d'oro al X Festival cinematografico di Venezia nel 1942.
Per la fiorentina FILA (Fabbrica Italiana Lapis e Affini) realizza una serie di piccoli album da colorare (non datati) con soggetti presi dalla narrativa classica per l'infanzia (come la "Storia di un soldatino di piombo").

 

PAGINA IN PREPARAZIONE

 

Muore nel 1985.