Franco BIANCHI (Quattrocchi)18??-1966
Giornalista, scrive sulle testate del Corriere della sera dagli anni Dieci, collaborando anche con il Corriere dei piccoli; qui, tra l'altro, nel 1908 scrive la filastrocca di Quadratino, illustrata da Antonio Rubino, che suggerirà la nascita del famoso personaggio.
Dopo la sua scomparsa di Silvio Spaventa Filippi assume la direzione del Corriere dei piccoli per tredici anni, dal 1931 al 1944.
Dirige anche il Guerin Meschino nel 1935-1936.
Lasciata la conduzione del "corrierino", dal 1952 al 1966 cura la "Palestra dei lettori" del giornalino, scegliendo e talvolta commentando le centinaia di barzellette inviate settimanalmente dai lettori, celandosi dietro lo pseudonmo di Quattrocchi.
Nel 1953 scrive i testi in rima baciata di Alibella, bimbetta alata protagonista di delicate pagine autoconclusive disegnate dalla giovanissima Grazia Nidasio, naturalmente sempre per il Corriere dei piccoli, e il grazioso personaggio continuerà le sue avventure surreali fino alla fine del 1962.
Il giornalista muore nel settembre 1966, ricordato sulle pagine del "suo" giornale nel numero 40 del 2 ottobre.
  • Carlo Triberti: "Addio, Quattrocchi" in "Lettere al direttore", Corriere dei piccoli n. 40, 2 ottobre 1966.