VIRUSItalia, 1939 / avventura / di Federico Pedrocchi e Walter Molino, poi Antonio Canale
Virus, "il mago della foresta morta", č il classico scienziato pazzo e megalomane che vuole conquistare il mondo. Tra l'altro č capace di comunicare telepaticamente, di richiamare in vita i morti e di catturare i raggi del sole grazie a una cellula fotoelettrica di sua invenzione. Assistito nei suoi folli progetti dal servo indiano Tirmud e combattuto con grande determinazione dal giovane Piero e da suo zio, Virus viene di volta in volta sconfitto ma č sempre desideroso di assoggettare l'intera umanitā al suo potere.
Creato e sceneggiato da Federico Pedrocchi nel 1939 per il giornale a fumetti Audace, nel periodo in cui č pubblicato dall'editore Arnoldo Mondadori, continua poi le sue avventure sul giornale Topolino. E' disegnato inizialmente da Walter Molino, al quale si sostituirā nel 1940 Antonio Canale.



Testate del CATALOGO DEL FUMETTO ITALIANO:
vedi AUDACE, TOPOLINO giornale, ALBI D'ORO dopoguerra