CATALOGO DEL FUMETTO ITALIANO
 

IL BALILLA

 

119231 a ...
21924... a ...
31925... a ...

GIORNALE DEI BALILLA

periodico ufficiale dei gruppi Balilla
omaggio agli abbonati della Gazzetta del Popolo
Casa Editrice Imperia, via P. Verri 12, Milano
dir. resp.: Defendente De Amici
settimanale giornale cm 29x40 16 pp 4c/2c/bn c. 35
numerazione continua
dal n. 1°/1 (18 febbraio 1923) all'anno 3° (1925)
ds: Bazzi, Filiberto Mateldi, Mario Pinochi, Filiberto Scarpelli, Primo Sinopico, Veneziani, ecc.

NOTA Il 18 giugno 1925 il giornale viene acquistato dal quotidiano Il popolo d'Italia

 

31925... a ...
41926... a ...
51927... a ...
61928... a ...
71929... a ...
81930... a ...
919311 a ...

GIORNALE DEI BALILLA (nuova serie) / IL BALILLA

suppl. del giornale Il popolo d'Italia (organo del Partito nazionale fascista)
ed.: Il popolo d'Italia, via Moscova ang. via Lovanio, Milano
dir. resp.: Armando Curcio (1925); Dante Dini (1926-31)
dall'anno 3° (giugno 1925) all'anno 9° (maggio 1931)
"nuova serie", continua la numerazione progressiva almeno fino al n. 193 (9.13.27)
il primo numero conosciuto con la nuova numerazione annuale è il n. 48 (3.12.31)
ds Attilio Mussino (Il balilla Schizzo), Piero Bernardini, Yambo, Guido Moroni-Celsi (Bonifazio, Pippo-Pupo, Barbacoccio, Spadaccini, ecc.)

NOTA Il 5 giugno 1931 il giornale diventa organo dell'Opera Nazionale Balilla [ONB]

 

91931...
1019321 a 52
1119331 a 52
1219341 a 52
1319351 a 52
1419361 a 52
1519371 a 52
1619381 a 52
1719391 a 53
1819401 a ...

IL BALILLA
fondato da Il Popolo d'Italia

edito dalla presidenza dell'Opera Balilla /
edito dal Comando generale della Gioventù Italiana del Littorio [GIL]
Opera Nazionale Balilla, via dei Magazzini Generali 4, Roma; viale del Re, Roma
dir.: Renato Ricci (1931-1939)
red. capo resp.: Renato Marzolo; Eros Belloni; Giusto Vaglieri
settimanale cm 29x40 16 pp bn/4c c.30 c.40
dall'anno 9° (giugno 1931) all'anno 18° (1940)
ds: Piero Bernardini, Enrico De Seta, I. Giobbe, Giovanni Manca, Livio Apolloni, Mario Pompei, Roberto Sgrilli, Raoul Verdini, Ennio Zedda, Fantini, Cip [Cipolloni], Cozzi, Manzi, Cal [Caluri], ecc.
con Meo Calzetta (di Verdini), Archita l'alchimista (di Verdini), Tiradritto e Gambalesta (di Verdini), Le avventure di Ping Pong (dal n.1 del 1938, di Cipolloni), Pulcinella, Arlecchino e altre maschere (di Cipolloni), Danane, Cicisbeo degli Sciccosi (di Manzi), Storie antiche rimesse a nuovo: L'uccellino rosso (a puntate dal n.6 al n.10 del 1938, di De Seta), Mantello rosso (a puntate dal n.14 al n.19 del 1938, di De Seta), Finimondo Rapagialla ("che fa i danni con la palla", di De Seta), Favolette e raccontini per i bimbi più piccini (di De Seta), "Costumi del mondo" (100 figurine, 5 per numero, dal n.23 al n.42 del 1938, di De Seta), Storia di Alì Baba (dal n.29 al n.33 del 1938, di Giobbe), Guerra moderna nella foresta (di Caluri), la Piccola Italiana (dal 1938, di Zedda), e ancora Venceslao Melamarcita, Meo Fichetto, Ermenegildo, Orlando e numerosi altri di De Seta.

NOTA Nel periodo tra il 1936 (invasione dell'Etiopia) e il 1937 (intervento dei fascisti in Spagna in appoggio a Franco) la prima pagina è per la guerra e le tavole umoristiche sono eliminate.

 

18194011? a 52
1919411 a 44?
201941-19421 a 52
211942-19431 a 39

IL BALILLA
fondato da Il Popolo d'Italia

settimanale della Gioventù Italiana del Littorio [GIL]
ed.: Anonima Periodici Italiani [API - Mondadori], via Corridoni 39, Milano (1940); GIL, Roma (1942-1943)
redaz. e amm.: piazza Adriana 5, Roma
dir.: Orfeo Sellani [comandante GIL] (solo nel 1941)
dir. resp.: Eros Belloni
red. capo: Giusto Vaglieri
stampa: Officine Grafiche Mondadori, Verona (dal 1941 al 1943)
settimanale cm 26,5x36,7 8 pp 4c/2c/bn c. 50
dal 1940 al n. 21°/39 (25 luglio 1943)

NOTA Nel 1941 la numerazione si interrompe al mese di ottobre (inizio del calendario fascista, "marcia su Roma" del 28 ottobre) e ricomincia da 1 in novembre; farà lo stesso l'anno seguente.

 

11940La grande avventura
21940S'alza il sipario
31940A fil di spada
41940La sfera di cristallo

Supplemento del Balilla

ed.: API, Anonima periodici italiani, Milano
dir. resp.: Eros Belloni
red. capo: Giusto Vaglieri
rivista cm 18,5x25,5 32 pp 2+2 + cop 4+2 pm L. 1
almeno 4 numeri (1940)
diventa poi Gioventù in armi quindicinale, vedi sotto
ds Enrico De Seta, Mario Pompei, etc.

 

Gioventù in armi

suppl. al Balilla ed.: API, Anonima Periodici Italiani, Milano
dir. resp.: Eros Belloni
red. capo: Giusto Vaglieri
giornale quindicinale cm 26,5x37 16 pp 2+2 autocop pm L. 1
numerazione annuale
circa 40 numeri, dal n. 1 (10 novembre 1941) al n. 16 (1943)
testi di Eros Belloni, Rambaldo Galdieri e altri
  • Per la segnalazione della prosecuzione della testata Il Balilla fino al n. 39 del 1943 si ringrazia Luca Villa.
  • CATALOGO DEL FUMETTO ITALIANO